Decreto liquidità: via alla richiesta del prestito

Ci si può rivolgere subito alla banca per avviare le pratiche, mediante l’utilizzo del web o, viceversa, telefonando e prendendo un appuntamento nella propria filiale.

La pratiche cominceranno ad essere istruite e caricate in attesa che il decreto Liquidità non sarà passato al vaglio della Commissione europea. Quindi anche per le istruttorie più veloci, come quelle per gli importi fino a 25 mila euro garantiti al 100 per cento, si attende via libera da parte del massimo organo europeo.

Per quanto riguarda il costo del finanziamento esso deve essere inferiore al tasso applicato dalla banca senza la copertura della garanzia e questo deve essere “documentato e attestato dal rappresentante legale della stessa banca”.
Per quanto riguarda le garanzie del fondo per le Pmi, alle coperture al 100 per cento sono ammesse anche persone fisiche esercenti attività di impresa, arti e professioni danneggiate dal Covid-19 (danno da attestare con autocertificazione) fino a 25% del valore dei ricavi. In questo caso è previsto un tasso che deve tenere conto solo dei costi di istruttoria e di gestione dell’operazione finanziaria. La garanzia in questo caso è gratuita le a banca “può erogare il finanziamento con la sola verifica formale del possesso dei requisiti senza attendere l’esito dell’istruttoria del gestore del fondo”.

Fonte: Ilsole24ore

Filippo Vernazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *