Mattarella a soccorso di Conte.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha convocato al Quirinale il premier Giuseppe Conte, alla vigilia del decisivo Consiglio europeo di domani in cui si verrà presa una decisione sul discussissimo Mes e si intavolerà in modo concreto il discorso legato ai Recovery bond, i due strumenti dell’Unione europea contro l’emergenza economico-sanitaria dovuta al Coronavirus.

Durante il colloquio, spiegano le fonti del Colle, si è fatto il punto sulle trattative in Ue a fronte dell’emergenza dovuta al Covid-19. Mattarella, secondo quanto trapela, si augura che al vertice si concretizzi quella solidarietà europea necessaria per una ripartenza.

Negli ultimi giorni vari retroscena avevano individuato proprio nel Capo dello Stato l’elemento decisivo per l’Italia nelle trattative a Bruxelles, dopo che la linea di Conte e del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri (sì eurobond, no Mes) si era schiantata contro il muro di Germania, Olanda e falchi dell’austerity.

Mattarella si sarebbe adoperato, soprattutto con il collega francese Macron, per aprire la via a un accordo sul Recovery fund in tempi brevissimi. Di sicuro, il presidente ha mitigato gli istinti suicidi di Conte e del Movimento 5 Stelle, disposti a scatenare una guerra contro l’Unione europea in caso di richieste respinte.

Inoltre, l’Italia, si presenta molto debole al tavolo dell’Unione Europea non avendo, di fatto, nessuna proposta alternativa a quelle già presentate.

FONTE: Libero

Filippo Vernazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *