Lampedusa: esplode la rabbia incendiati i barconi

Rabbia e preoccupazione a Lampedusa. Ieri sera sono stati bruciati diversi barconi utilizzati dai migranti per arrivare nell’isola.

Esplode la rabbia degli isolani a seguito dei continui sbarchi di migranti, ieri è arrivata la prima imbarcazione con una cinquantina di profughi approdata direttamente a terra, a Cala Madonna. La seconda, con circa 60 persone a bordo, è stata raggiunta a poche miglia dall’isola dalle motovedette della Capitaneria di Porto.

Ieri sera, il malcontento è esploso e dove erano state accatastate le “carrette del mare”, ovvero nell’area adiacente al campo sportivo e nell’area del deposito di Capo Ponente sono state date alle fiamme. Praticamente l’intera stazione dei pompieri e dei carabinieri dell’isola si è messa a lavoro per cercare di domare le colonne di fuoco e per capire sin da subito chi sia stato a compiere tale atto.

Filippo Vernazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *