Serie A: bene Milan e Atalanta, vince anche l’Inter con qualche affanno

Serie A: bene Milan e Atalanta, vince anche l’Inter con qualche affanno. Le posizioni delle prime quattro ormai cristallizzate.

Serie A: clamoroso epilogo al Tardini, un gran Parma passa in vantaggio nel primo tempo con Gervinho e sembra avere il controllo del “match”, ma l’Inter si ritrova nel finale con due reti da parte dei difensori: pari di De Vrij all’84’ e rete decisiva di Bastoni all’87’. In mezzo il rosso per proteste a Kucka. Per la Beneamata non brillano particolarmente Eriksen e Lukaku bene Barella e Sanchez, subentrato al danese. Per gli emiliani ottimo il tridente che è sempre pericolosissimo male Kucka, troppo nervoso.

PARMA (4-3-3): Sepe 6.5; Laurini 7 (87′ Brugman SV), Dermaku 6 (77′ Regini 5.5), Bruno Alves 6.5, Gagliolo 6 (45′ Pezzella 6); Kurtic 6.5, Scozzarella 6 (55′ Hernani 5.5), Kucka 5; Kulusevski 7, Cornelius 7, Gervinho 7 (86′ Darmian SV). All. D’Aversa 6

INTER (3-4-1-2):Handanovic 6; D’Ambrosio 6.5, De Vrij 6, Godin 5.5 (73′ Bastoni 7); Candreva 5.5 (69′ Moses 6.5), Barella 7, Gagliardini 5.5, Biraghi 6.5 (69′ Young 6); Eriksen 5 (69′ Sanchez 6.5); Lukaku 6, Lautaro 6 (89′ Borja Valero SV). All. Conte 6

Il Milan vince mettendo in mostra un’ottima condizione atletica contro la Roma. I giallorossi, dopo un’avvio promettente si spengono a metà del secondo tempo. Inevitabili arriva l’uno-due dei rossoneri con i gol di Rebic, uno dei migliori in campo e Calhanoglu su rigore.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma 6; Conti 6.5, Kjaer 7, Romagnoli 6.5, Theo Hernandez 7; Kessié 6, Bennacer 6.5; Castillejo 7 (54′ Saelemaeker 6.5), Calhanoglu 6, Bonaventura 6 (54′ Paqueta 6); Rebic 7 (77′ Leao 6.5). All. Pioli 7

ROMA (4-2-3-1): Mirante 7; Zappacosta 6, Mancini 6, Smalling 6.5, Spinazzola 6.5; Cristante 5 (81′ Diawara SV), Veretout 6.5; Mkhitaryan 6.5 (69′ Perotti 6), Pellegrini 6 (81′ Pastore 6), Kluivert 5.5 (58′ Pertez 5); Dzeko 6 (69′ Kalinic 5). All. Fonseca 5

Il Napoli non si ferma più, arriva la terza vittoria consecutiva in Serie A: gol lampo di Mertens con uno scavetto vincente, nonostante il pari di Petagna su un contropiede, Callejon riporta in vantaggio i padroni di casa con un destro a incrociare al 36′ e nel finale Younes chiude la partita al primo pallone toccato.

NAPOLI (4-3-3):Meret 6; Hysaj 6.5, Maksimovic 6, Koulibaly 6.5 (80′ Manolas SV), Mario Rui 6.5 (80′ Ghoulam SV); Fabiàn Ruiz 6.5, Lobotka 6, Elmas 5.5; Callejon 7 (76′ Younes 6.5), Mertens 6.5 (64′ Milik 6), Insigne 7 (64′ Lozano 6). All. Gattuso 6.5

SPAL (4-4-2):Letica 6; Cionek 5.5, Vicari 5.5, Felipe 6, Reca 5.5 (46′ Valoti 6); Strefezza 6.5 (75′ D’Alessandro 6), Murgia 6 (75′ Dabo 5), Missiroli 6, Fares 5.5; Petagna 7 (83′ Floccari SV), Cerri. All. Di Biagio 5

L’Atalanta è un rullo compressore e trascinata dagli ex Zapata e Muriel, passa 3-2 a Udine e consolida il suo piazzamento Champions.

UDINESE (3-5-2):Musso 7; Samir 5, Ekong 5.5 (66′ Becao 5.5), Nuytinck 6; Stryger Larsen 6 (82′ Ter Avest SV), Fofana 6.5, Walace 6, Jajalo 5 (82′ Nestorovski 6), Sema 6.5 (66′ Zeegelaar 6); Lasagna 7, Teodorczyk 6 (71′ Okaka5.5). All. Gotti 6

ATALANTA (3-4-2-1):Gollini 6; Toloi 5.5, Caldara 5, Djimsiti 5.5 (46′ Palomino 6); Hateboer 6.5 (59′ Gosens 6), Freuler 6.5, Pasalic 6 (59′ De Roon 6.5), Castagne 6; Gomez 7.5 (80′ Ilicic 6), Malinovskyi 6.5 (52′ Muriel 7.5); Zapata. All. Gasperini 7

Sassuolo e Verona si dividono il bottino dopo un pirotecnico 3 a 3 e si confermano entrambe squadre rivelazione in Serie A per l’espressione del gioco, dove brillano, per gli uomini di De Zerbi, Boga e Locatelli. Per gli scaligeri Lazovic e il solito Amrabat.

SASSUOLO (4-2-3-1):Consigli; Muldur, Magnani (76′ Chiriches), Peluso, Kyriakopoulos (46′ Rogerio); Locatelli, Bourabia (82′ Obiang); Berardi, Defrel (72′ Traoré), Haraslin (46′ Boga); Caputo. All. De Zerbi

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrhamani, Kumbulla (46′ Empereur), Gunter; Adjapong, Amrabat, Veloso (68′ Badu), Lazovic; Zaccagni (91′ Verre), Pessina, Stepinski (60′ Pazzini). All. Juric

La Sampdoria crolla ancora in casa contro un ottimo Bologna per 1 a 2. Per i liguri, giornata storta, si salvano solo Ekdal e Bonazzoli autore del gol. Gli uomini di Mihajlovic vengono sostanzialmente promossi tutti, la palma del migliore in campo la diamo al mattatore del match: Orsolini.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski (80′ Augello), Tonelli (74′ Yoshida), Colley, Murru (80′ Leris); Depaoli, Ekdal, Vieira, Linetty (80′ Ramirez); La Gumina (72′ Bonazzoli), Gabbiadini. All. Ranieri

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Dijks; Poli (54′ Schouten), Medel (83′ Dominguez); Orsolini, Soriano (87′ Svanberg), Sansone (54′ Barrow); Palacio (87′ Cangiano). All. Mihajlovic

FONTE: Serie A

Filippo Vernazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *