Chiusure che non servono a nulla: Madrid aperta ha meno decessi di Milano!

Chiusure che non servono a nulla: Madrid aperta ha meno decessi di Milano, ecco perchè il Ministro Roberto Speranza dovrebbe dimettersi.

Chiusure che non servono assolutamente a nulla, l’efficacia del lockdown totale all’italiana è sempre più in discussione. Inizia a pensarlo anche il Corriere della Sera che paragona la situazione di Madrid a quella di Milano, argomento caldo delle ultime ore.

Infatti se si analizzano i dati, emerge come Madrid, che è aperta, abbia patito meno i contagi da Covid19 rispetto alla Lombardia in “zona rossa”. Agli albori della stagione invernale, la Lombardia registrava 107 nuovi positivi giornalieri e 5 decessi contro i 952 infetti e 50 morti di Madrid. Secondo la logica delle chiusure, Madrid avrebbe dovuto abbassare serrande e rinchiudere i cittadini in casa, ma la gestione della Comunidad spagnola è stata ben diversa.

Dal 1 ottobre 2020 al 30 marzo 2021, Madrid ha invece progressivamente riaperto: chiusure limitate nei singoli quartieri e coprifuoco dalle 23. Milano, come buona parte dell’Italia, ha invece mantenuto finora le chiusure con qualche riapertura impercettibile. La metropoli spagnola ha invece riaperto in sicurezza ristoranti, cinema, teatri e scuole. Risultato? Tra ottobre e marzo la Lombardia ha registrato 6.200 positivi ogni 100mila abitanti a differenza dei 5.800 di Madrid. Per quanto riguarda i decessi a Milano sono stati 136 ogni 100mila abitanti, in confronto ai 98 della capitale spagnola.

Probabilmente sia il ministro Speranza che il CTS dovrebbero iniziare a porsi qualche domanda, anche perchè, dopo un’anno, ci risulta difficile che delle menti eccelse come quelle del comitato tecnico scientifico, non abbiano trovato nessun rimedio al di la della chiusura forzata, provvedimento che, con tutto il rispetto, avrebbe attuato anche mia nonna dall’alto della sua istruzione elementare.

Filippo Cesare Vernazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *